Più soldi contro la disoccupazione giovanile …

… di rientro dalla riunione di Bruxelles, il nostro Presidente del Consiglio ha esternato tutta la sua gioia e felicità per l’importante e insperato successo ottenuto.

Infatti Letta Junior dichiara così: “Triplicati i fondi contro la disoccupazione” e aggiunge “All’Italia 1,5 miliardi di Euro. Ora le imprese assumano, non hanno più alibi”.

Tutto bello? Tutto perfetto?

Sto par di …

Si assume perché il mercato tira, perché c’è una domanda sostenuta da disponibilità economica. Niente denaro, niente domanda; niente domanda, niente produzione; niente produzione, niente lavoro; niente lavoro, niente assunzioni.

Meccanismo semplice, lineare e di immediata comprensione. Gli unici che non riescono ad afferrare questo concetto (l’ABC del capitalismo produttivo …) sono il nostro Governo, i fenomeni di Bruxelles e i tetragoni alamanni.

 

 

Domanda cattiva …

… quando la Giunta per le elezioni del Senato valuterà l’ineleggibilità di Berlusconi, cosa voterà il PD? Ancora una volta “no”, seguendo le dotte elucubrazioni di Violante oppure, in un sussulto di orgoglio e di dignità, troverà la forza per il “sì”?

O.

Le emergenze dell’Italia …

… oggi pomeriggio, la Camera ha approvato in via definitiva il decreto legge 26 aprile 2013, n. 43 recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’aerea industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate di maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per expo 2015.

 

La Repubblica – 1° aprile 2008

“Expo 2015, la soddisfazione di Prodi per l’assegnazione a Milano; Letizia Moratti ringrazia il premier.”

Prodi dichiara inoltre: “Il successo non è garantito, ma Milano ha le carte in regola per soddisfare quello che chiede un mondo raffinato e esigente. L’expo deve essere in grado di interpretare i bisogni e le novità. Sette anni sono sufficienti ma non sono troppi”, ha spiegato. “Ora si volta pagina, non è più un comitato per la vittoria ma un comitato per la difficile programmazione dell’Expo”.

Sono passati 5 anni e tracce dell’Expo 2015 se ne vedono poche. I politici (nazionali, regionali, provinciali e comunali) hanno determinato, con le loro (in)decisioni e la loro inettitudine, l’attuale ritardo.  Il fiasco è quasi garantito, anche con l’approvazione del decreto …

 

O.

Notizie dal Parlamento …

… “Chiediamo la sospensione dell’IMU per le case che a causa di calamità naturale siano state dichiarate inagibili….. l’aula (PD e PDL) vota no!”

Deputata Carla RUOCCO – M5S – 18 giugno 2013

Per chi non si accontentasse del solito brodino insipido preparato dai vari scribi, suggerisco caldamente il sito istituzionale della Camera dei deputati (www.camera.it) come pure quello del Senato. Scoprirebbe che, diversamente da quanto propagandato “urbi et orbi” dai quotidiani, i parlamentari del Movimento 5 Stelle sono presenti e attivi. Non solo, ma fanno quello che per 20 anni ho aspettato facesse il PD: OPPOSIZIONE.

 

Aspetta e spera …

… dopo due Governi del “fare” (Berlusconi e Monti) ora abbiamo il Governo del “rinviare a dopodomani” le decisioni.

Non sapendo che pesci pigliare , il Governo Letta rinvia a dopodomani la rata dell’IMU sulla prima casa (settembre), mentre il previsto aumento dell’IVA del 1° luglio viene (forse sì forse no) spostato a fine anno. Nel mentre, lo stesso Governo glissa sulla Tares e perde il dono della parola oltre che della memoria sull’entrata in vigore del Fiscal compact.

L’Illustrissimo Presidente del Consiglio aspetta e spera …

Del capitalismo moderno …

… una delle leggi fondamentali del capitalismo, industriale o produttivo che si dica, è quella della domanda e dell’offerta. Ad esempio, più il prezzo di un prodotto salirà e più la domanda calerà e viceversa.

Nel capitalismo finanziario le cose vanno diversamente. Più il prezzo di un prodotto finanziario aumenta e più la domanda sale. Da qui la creazione di famose bolle speculative.

 

O.