Della coerenza …

… Anno Zero, 29 aprile 2010.

Bersani dichiara : ” …se noi abbiamo a cuore la nostra Costituzione … che, salvo aggiornamenti,  io ribadisco è la più bella del mondo …”.

Lo trovate qui: http://www.youtube.com/watch?v=mq9bzqY2oGI

Guglielmo Epifani, al “ilfattoquotidiano.it” (28 luglio 2013) che gli chiede della Costituzione stracciata, risponde: “La modifica dell’articolo 138 è stata approvata al Senato, ora arriva alla Camera e ne discuteremo. Sta negli accordi di governo che si sono fatti così possiamo partire con le riforme istituzionali”.

Sono passati tre anni e lo stesso partito ha cambiato opinione (un bel 180°, alla faccia degli elettori) sulla Costituzione: dalla più bella del mondo alla necessità di fare le riforme istituzionali, ad iniziare dall’art. 138 della Costituzione. Anche a costo di mettersi assieme a Berlusconi.

Un esempio di coerenza …

Annunci

e se …

… e se il Parlamento annullasse la pausa estiva?

Sarebbe un bel gesto, oltre che un atto di responsabilità verso i cittadini italiani. Il Parlamento potrebbe, così, discutere con più calma di certi argomenti che stanno molto a cuore alla maggioranza governativa … come la modifica dell’art. 138 della Costituzione. A tal proposito, Guglielmo Epifani ha dichiarato che ” … sta negli accordi di governo che si sono fatti così possiamo partire con le riforme istituzionali”.

… ah sì?? e quali sarebbero queste riforme istituzionali, più importanti della crisi economica, della povertà in aumento e della disoccupazione galoppante? Il “presidenzialismo”, così caro all’innominabile residente del Quirinale??

Della memoria corta …

… “Dalla ricostruzione dell’attività del nostro gruppo in questa difficile stagione, il dato che salta agli occhi è la debolezza dell’azione del governo e della sua maggioranza di fronte ad una delle fasi più complesse della vita del nostro Paese, per il suo futuro, per le inquietudini che accompagnano i tentativi di uscire dalla crisi, per il suo ruolo nel mondo. Potremmo dire che a una certa arroganza dei numeri, a un tentativo sempre più evidente di svuotare la funzione del Parlamento (con la sponda di una legge elettorale che ogni giorno di più dimostra la sua assurdità), ha corrisposto ben poco in termini di risultati e di efficacia”.

“La richiesta dell’ennesimo voto di fiducia ha trovato la nostra ferma opposizione. Ancora una volta, infatti, il governo ha blindato un importante provvedimento economico fuggendo ad un confronto di merito, quasi che le nostre proposte per affrontare l’emergenza fossero pericolose.”

Gli stessi che facevano simili dichiarazioni nel 2010 oggi affermano:

“Il calendario è pieno: 6 decreti, leggi europee, il ddl sulle riforme. Bisogna fare presto” e “L’ostruzionismo rallenta provvedimenti importanti per il Paese”.

In entrambi i casi si tratta del PD, prima in veste di partito di opposizione all’ultimo Governo Berlusconi e ora quale partito di maggioranza governativa.

O.

A scanso di equivoci …

… così, tanto per non farci prendere in giro da quanto dichiarato dal Ministro degli Interni:

  1. l’intera operazione di espatrio della Signora Shalabayeva e di sua figlia è stata condotta dall’inizio alla fine dalla rappresentanza diplomatica del Kazakhistan;
  2. per l’intero periodo, mezzi e uomini della polizia di Stato sono stati messi (da chi? un’idea ce l’avrei …) agli ordini della precitata ambasciata;
  3. nessuno tra i massimi vertici del Viminale ha ravvisato irregolarità formali e sostanziali nella procedura, se non a operazione conclusa;
  4. nessuno ha manifestato curiosità o sorpresa nel trovare il domicilio della Signora Shalabayeva già sotto sorveglianza. Sorveglianza portata avanti da tre italiani, incaricati da una ditta israeliana. Per conto di chi? Mistero;
  5. a irruzione compiuta, nessuno tra i partecipanti (39, come dichiarato dal Capo della Polizia) si è stupito di non aver trovato l’obiettivo dell’intera operazione, ossia il “pericoloso latitante” kazako tale Ablyazov Mukhtar. Come se, in realtà, l’unico target fosse stato sin dall’inizio proprio la signora assieme a sua figlia.

Questo governo, ricordo, è quello che dovrebbe portarci fuori dal baratro e fare tante altre  belle cose …

Senza parole …

Cane cullato in acqua

Immagine presa dal sito di “La Reppublica.it”. Ecco la didascalia: “Schoep (il cane) soffriva di un’artrite cronica progressiva che gli impediva di dormire. John, per alleviare il suo dolore, lo cullava nel Lake Superior (Nord America) e le immagini in cui lo faceva addormentare in acqua tra le sue braccia hanno emozionato il web”.

La foto riassume tutto e spiega meglio di mille e mille parole il legame che si crea tra un animale domestico e il suo padrone …

Un orango …

… il Vicepresidente del Senato Calderoli esprime così il suo pensiero circa il Ministro Kyenge: “Io mi consolo quando navigo in Internet e vedo le fotografie del governo. Amo gli animali, orsi e lupi com’è noto, ma quando vedo le immagini della Kyenge non posso non pensare, anche se non dico che lo sia, alle sembianze di orango”.

Di fronte a simili dichiarazioni, che non meriterebbero altro se non l’immediata destituzione dall’incarico di Vicepresidente del Senato, il Presidente del Senato Grasso risponde: “Le scuse devono essere fatte in maniera completa. Non ci si puo’ rifugiare dietro i comizi per nascondere quelle che sono certamente delle aggressioni verbali di tipo razzista”.

Capito? Il Presidente Grasso ravvisa solo la necessità che le scuse siano complete. Nient’altro.

O.

Non solo caccia F35 …

… di seguito la “lista della spesa” del Ministero della Difesa per il triennio 2013-2015 (articolo pubblicato su Il Fatto Quotidiano di giugno scorso):

96 caccia Eurofighter Typhoon, 10 Fregate classe Fremm, satelliti spia Cosmo-Skymed; 4 sommergibili U-212; sistemi di comunicazione e controllo C4I; 2 aerei radar Gulfstream 550 Jamms; 249 blindati Freccia; 16 elicotteri Ch-47F Chinook; aerei pattuglia marina Atr-72; bombe di precisione per Tornado; 116 Elicotteri trasporto Nh-90; Missili terra-aria Fsaf; ricerca scientifica a scopo militare; 10 elicotteri Aw-139 (Agusta-Westaland); missili Spike per elicotteri Mangusta; 479 blindati Lince; Droni AGS Global Hawk; armi ed equipaggiamenti forze speciali; ammodernamento aerei da trasporto C-130J Hercules; radar WiMax; satelliti Optsat 3000; missili terra-aria Atbm-Meads (prototipo); caccia M-346 da addestramento; equipaggiamento soldati; lanciarazzi mobili Mlrs; sistema antimissile per aerei Dircm; digitalizzazione forze armate (Forza Nec); 2 fregate cl. Orizzonte; mezzi specialistici del genio; ammodernamento nave cacciamine classe Gaeta; portaerei Cavour (1.390); 12 elicotteri Agusta Westland -101 da soccorso; droni TuavShadow; 40 blindati Vtmm Orso per l’Afghanistan; armi e mezzi per gruppo anfibio San Marco; Task Force spedizioni militari (Aetf-Css); Satelliti spia Sicral; munizioni cannoni Vulcano; Satelliti Athena-Fidus; missili anticarro Spike per carri armati Dardo; radar controfuoco; munizionamento di vario calibro; bombe aeree Gbu-39; comunicazione Sdr; sistemi di protezione basi in Afghanistan; missili aria-aria Meteor; missili aria-terra Aargm; corpi intervento rapido Nato; nuovo hub aereo nazionale di Pisa; ammodernamento aerei C-27J Spartan per forze speciali; 4 velivoli rifornitori B-767; ammodernamento cacciatorpediniere cl. De La Penne e fregate cl. Maestrale; armi e mezzi unità anfibia interforze “Landing Force”; missili terra-aria Teseo; mortai da 81 mm;  ammodernamento caccia Harrier Av-8B;  cannoni navali Davide; 16 ambulanze blindate per l’Afganistan; satelliti spia Helios-2; 16 elicotteri Eh-101; nave appoggio forze speciali e sommergibili; 149 autocarri blindati; siluri pesanti Black Shark; torrette Lince remotizzate; database fotosatellitare Mgcp;  missili aria-aria Iris/T; siluri leggeri Mu-90 Impact.

Se questa lista è stata stilata solo per aumentare le nostre capacità di difesa … io sono Napoleone!

Troppi satelliti, troppi sistemi d’armamento (bombe GBU-39), troppi droni (con la possibilità di armarli …)  o velivoli il cui specifico impiego risulta connesso ad operazioni speciali per non destare un minimo di sospetto.  Più che di difesa, qui abbiamo un set completo di armi e di veicoli in grado di sostenere operazioni al di fuori dal territorio italiano. Comperare, ad esempio, aerei cisterna B-767 significa che la nostra aeronautica militare sarà in grado di operare lontano dalle proprie basi aeree. Ben oltre la Libia … Ben oltre il limite posto dall’articolo 11 della Costituzione…