Katainen chi?????? …

… Fonte: La Stampa del 21 luglio 2011

“Il Partenone, e alcune isole elleniche, in cambio della salvezza della Grecia. Sono queste le condizioni poste dalla Finlandia per concedere nuovi prestiti alla Grecia, la cui sopravvivenza dipende ormai dai leader del Vecchio Continente. Helsinki vuole precise garanzie da Atene, ovvero l’Acropoli, il Partenone e le isole. Secondo quanto si apprende da fonti diplomatiche, i finlandesi avrebbero posto come “red line” delle garanzie affidabili, e hanno fatto il conto che la Grecia possiede 300 miliardi di beni dello Stato che potrebbero soddisfare questa richiesta.

A ribadire la questione era stato ieri il premier finlandese Jyrki Katainen, alla vigilia del vertice straordinario dell’area euro sui nuovi aiuti alla Grecia. «La Finlandia considera irrinunciabile la questione dei collaterali» riferendosi appunto elle garanzie sui prestiti concessi.

Il paese scandinavo ha inoltre puntualizzato che potrebbe accettare come garanzie beni immobiliari posseduti dallo Stato greco o partecipazioni azionarie in società di gestione immobiliare create dalla Grecia. Queste rigidità in parte sembrano legate alle recenti elezioni nel paese, nelle quali il fronte dei contrari ai programmi di salvataggio in ambito Europeo si è molto rafforzato. Peraltro secondo un sondaggio pubblicati dal quotidiano Helsingin Sanomat, una schiacciante maggioranza di finlandesi, l’86 per cento chiederebbe al governo di tenere una linea intransigente sulla questione.”

… e volete che un simile personaggio cambi idea in merito all’austerità espansiva, al rigore nei conti pubblici, ai tagli nella spesa pubblica?

Annunci

2 thoughts on “Katainen chi?????? …

  1. sì sentivamo il bisogno del finlandese… Io sono preoccupata, la Grecia va male, noi pure, e soprattutto nel balletto dei dati e delle dichiarazioni non si capisce mai bene un piffero, dovremmo avere tutti una laurea in economica e finanzia per evitare di essere presi per i fondelli e soprattutto dovremmo avere una opposizione e invece..

    • … la confusione è voluta, anzi è scientificamente determinata. L’essenziale è che intere popolazioni non siano in grado di afferrare il vero e unico obbiettivo in palio: l’eradicazione di ogni parvenza di traccia dell’idea stessa di Stato sociale. quest’ultimo, agli occhi di alcuni centri di potere (finanziario?) risulta mortale come l’aglio o il paletto di frassino per il Conte Dracula. Se fai caso, da quando è arrivata la crisi (provocata da una banca PRIVATA) tutte le decisioni prese hanno avuto sempre lo stesso “target”: smantellare le fondamenta dello Stato sociale. Abbiamo avuto l’innalzamento dell’età pensionabile (Fornero), tagli alla spesa pubblica (sanità, scuola pubblica). Trovami una decisione che sia andata,invece, a colpire gli interessi (cospicui) delle banche o che abbia aumentato le guarentigie per i meno abbienti. Zero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...