“No a nuove flessibilità” …

… “Moscovici chiude a Renzi: no a nuove flessibilità” (fonte: La Stampa – il link è questo)

 

Flessibilità? Avete detto flessibilità?

Parliamo della flessibilità nei conti della Francia?

Deficit della Francia (fonte: Tradingeconomics.com – qui)

2009: 7,5%

2010: 6,8%

2011: 5,1%

2012: 4,8%

2013: 4,1%

2014: 4%

 

Un altro esempio di flessibilità concessa senza troppe difficoltà ad altri Stati membri dell’Unione europea?

Deficit della Gran Bretagna (in questo caso, però, va ricordato che non rientra nella zona €uro – Fonte: tradingeconomics.com – qui)

2009: 11,4%

2010: 10%

2011: 7,6%

2012:  8,3%

2013: 5,7%

2014: 5,7%

 

Riassumendo: la Commissione europea in questi ultimi anni si è distinta per una applicazione aleatoria dei propri trattati,  fatta in base a parametri non sempre (mai?) chiari, insomma un po’ … “alla Kazzo di cane”.

Quando gli €urocrati di Bruxelles inizieranno ad applicare a TUTTI gli stati membri (compresa la Germania)  i vari trattati in modo uniforme e imparziale, allora e sola allora la credibilità della stessa Unione europea uscirà dalla materia organica in cui, oramai da tempo, ristagna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...