Silenzio dall’alto del Colle del Quirinale …

… l’inquilino del Quirinale, così pronto a “monitare” sulle riforme costituzionali e\o sulla legge elettorale, tace sulla “Terra di mezzo”. Dall’alto del Colle del Quirinale tutto tace. Niente moniti, niente “con vivo e vibrante sentimento”, niente di niente. Solo silenzio.

Che l’argomento (la corruzione resa sistema per spolpare lo Stato) non sia degno dell’attenzione dell’inquilino del Quirinale? Che l’esercizio del “monito” risulti, in questo caso, di arduo svolgimento?

Annunci

L’inquilino del Quirinale …

… Fonte: Il Fatto Quotidiano

3 aprile 2014

“Il pregiudicato Silvio Berlusconi ha chiesto di vedere Napolitano. E il Presidente lo ha ricevuto. Per la seconda volta il condannato per frode fiscale ha varcato la porta del Colle, scatenando numerose polemiche tra le forze politiche.”

24 luglio 2014

“Un centinaio di parlamentari di M5s, Sel, Lega e gruppo misto di Camera e Senato si sono riuniti nei pressi di Palazzo Madama per andare in Corteo sotto al Quirinale per chiedere di essere ricevuti dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano e protestare sulla “tagliola” decisa dalla maggioranza in merito al dibattito sulle riforme. (…) La delegazione delle opposizioni non è stata ricevuta direttamente dal Capo dello Stato, “assente perché indisposto” ha poi comunicato il Colle, “ma dal segretario generale della Presidenza della Repubblica Donato Marra.”

 

Chiama Silvio e King George risponde; chiamano i parlamentari dell’opposizione  e l’inquilino del Quirinale marca visita.