Mercanti di immigrati …

… Fonte: analisidifesa.it (l’articolo lo trovate qui)

“L’unica opzione attuabile per Italia e Ue è riportare in Libia i migranti appena raccolti in mare ma invece di attuarla e di impedire alle navi delle ong di sbarcare i clandestini in Italia il governo Gentiloni la ignora”.
“Anzi, tra domenica e lunedì ben 5.100 clandestini hanno raggiunto l’Italia per un incasso netto dei trafficanti di 15/20 milioni di euro.”

Capito?

I mercanti di immigrati, senza più rischiare alcunché,visto che al trasporto di questi disperati ci pensano le navi delle ONG, guadagnano somme importanti.

Non penserete mica che questi lascino perdere un mercato così lucroso. Quale altra attività permette di guadagnare in 2 giorni 20 milioni di Euro?????

Non crederete mica che questi qui molleranno l’osso così facilmente, come alcune anime pie italiane credono ancora?

Fare accordi con questi pendagli da forca è un insulto alla decenza.

Senza un intervento deciso e “muscolare”, senza andare a colpire duro i loro guadagni e le loro vite, questi mercanti di immigrati continueranno la loro attività, prendendoci pure per il Kulo come fanno adesso …

Annunci

Emergenza neve …

… in Italia non la smettiamo di avere emergenze, anche quando queste sono la diretta conseguenza della cialtronaggine imperante. Come nel caso che segue …

Fonte: difesaonline.it (l’articolo lo trovate qui)

(…) L’esercito all’estero in soli due giorni riesce a ristabilire la viabilità. In Italia perché non è possibile?

Le forze armate in Italia, possono intervenire in concorso, solo e soltanto su richiesta della Prefettura interessata; ciò, perché sia “ratificato” lo stato di emergenza e soprattutto perché siano stabilite le indicazioni sulle risorse finanziarie.

Nell’attesa del documento della Prefettura, interviene subito la Protezione Civile, con i volontari e i nuclei di primo intervento. Persone fantastiche ma spesso non attrezzate per emergenze gravose come quella in atto. La Protezione Civile, quindi, è costretta a noleggiare i mezzi necessari da ditte private. Nel frattempo i nostri militari, tanti, addestrati e con i mezzi già in possesso, quelli giusti, sono pronti ma attendono la richiesta che il più delle volte arriva proprio quando ci sono i morti, ovvero quando è troppo tardi. (…)

Impossibile non imbelvirsi come una iena leggendo queste poche righe.

 

Le bugie hanno le gambe corte …

… “non vi lasceremo soli” … bla bla bla … “ricostruiremo tutto come prima” … bla bla bla … “lo stato vi aiuterà” … bla bla bla …

Tutte le promesse, fatte dai professionisti dell’aria fritta riscaldata, ai poveri terremotati si sono evaporate sotto l’azione di uno sciame sismico persistente e di una nevicata fuori dalla norma.

Una sola nevicata per dimostrare che le bugie hanno S E M P R E  le gambe corte. E di bugie ne sono state dette tante. Tanto non costano niente …

 

 

I numeri di un disastro chiamato Italia …

… Fonte: rischiocalcolato.it (l’articolo è questo)

il crollo dell’Italia dal 2008 a oggi :

  • Produzione industriale:  -25%
  • PIL: -7%
  • Disoccupazione giovanile: + 100%
  • Tasso di fertilitá: 1.4% in discesa
  • Tasso di emigrazione netta: + 250%
  • Incremento dei crediti deteriorati: + 270%

e con questi numeri dovremmo essere ottimisti e positivi???

 

 

 

Gli stessi …

… gli stessi personaggi, che ora proclamano il Sì elevato alla potenza “enne”, hanno in questi ultimi 5 anni:

  1. alzato l’età pensionabile (legge Frignero);
  2. firmato il “fiscal compact”, perché “ce lo chiede l’europa” ;
  3. eliminato l’art. 18 dello Statuto dei lavoratori, perché licenziando più facilmente si creano più posti di lavoro (sic!);
  4. inserito in Costituzione (anno 2012 – governo Monti, quello del loden. No, non il loden del vice questore Schiavone!);
  5. alzato le tasse sui beni immobili (IMU, TARES, TARI, secondo voi cosa sono?);
  6. applicato con maniacale volontà la deflazione salariale;
  7. ucciso la domanda interna (Monti se ne vantava, ma solo all’estero. Non in Italia) per diminuire il debito pubblico (sfiga, ma il debito non è mai diminuito);
  8. introdotto il “bail-in”, in modo da tosare per bene i correntisti salvando, nel contempo, i loro amichetti banchieri.

 

Ecco, dopo questa lista non esaustiva, voi volete proprio votare sì, dando così piena contentezza a queste patetiche controfigure di politici?

Lo volete veramente?

NO alla schiforma …

… Il NO alla schiforma è un NO contro l’ulteriore cessione della sovranità dell’Italia (o quanto ne rimane) alla Commissione europea.

L’italia è l’unico Stato membro dell’Unione europea ad aver inserito nella Costituzione il pareggio di bilancio. Ad esempio, né la Germania né la Francia lo hanno fatto. Come mai?? Furbi loro e scemi noi??

Dovesse passare anche la schiforma, l’Italia sarebbe la prima a cedere per intero o quasi la propria sovranità alla Commissione europea … ossia ad un simpatico gruppetto di soggetti non eletti, che decidono della vita altrui senza risponderne mai.

Dei tagli alla Sanità …

… esempio chiaro circa le conseguenze operative dei tagli fatti alla Sanità.

Ospedale “Umberto Parini” di Aosta, reparto di medicina generale 1 e 3. Degenti presenti circa trenta persone, disposte lungo 2 corridoi.

Presenza notturna di infermieri: 1

Presenza notturna di Operatori Sanitari: 0 (zero)

Presenza notturna di medici: 0 (zero). Risulta presente solo un medico di guardia, che copre vari reparti.

Domanda: cosa succede se, per disgrazia, più pazienti necessitano un intervento immediato da parte dell’unico infermiere? Chi viene trattato per primo?