3 miliardi e 900 milioni di Euro …

… sappiate, gentili lettori, che il nostro esimio governicchio ha stimato in Euro 3 miliardi e 900 milioni di Euro la modica cifra necessaria per la gestione delle risorse umane extraeuropee (immigrati).

Per gli immigrati si trovano le risorse (tante) e nessuno protesta per l’aumento del debito pubblico.

Però, quando si tratta di aiutare i terremotati o migliorare la sanità, l’istruzione pubblica etc. d’improvviso i governicchio si ricorda della parola “austerità” e del debito pubblico.

Ma che vadano con vivo trasporto emotivo aff…lo!

La verifica della notizia ce l’avete qui: http://uk.reuters.com/article/uk-europe-migrants-italy-asylum-idUKKBN17D2JA

Annunci

Emergenza neve …

… in Italia non la smettiamo di avere emergenze, anche quando queste sono la diretta conseguenza della cialtronaggine imperante. Come nel caso che segue …

Fonte: difesaonline.it (l’articolo lo trovate qui)

(…) L’esercito all’estero in soli due giorni riesce a ristabilire la viabilità. In Italia perché non è possibile?

Le forze armate in Italia, possono intervenire in concorso, solo e soltanto su richiesta della Prefettura interessata; ciò, perché sia “ratificato” lo stato di emergenza e soprattutto perché siano stabilite le indicazioni sulle risorse finanziarie.

Nell’attesa del documento della Prefettura, interviene subito la Protezione Civile, con i volontari e i nuclei di primo intervento. Persone fantastiche ma spesso non attrezzate per emergenze gravose come quella in atto. La Protezione Civile, quindi, è costretta a noleggiare i mezzi necessari da ditte private. Nel frattempo i nostri militari, tanti, addestrati e con i mezzi già in possesso, quelli giusti, sono pronti ma attendono la richiesta che il più delle volte arriva proprio quando ci sono i morti, ovvero quando è troppo tardi. (…)

Impossibile non imbelvirsi come una iena leggendo queste poche righe.

 

MPS: la madre di tutte le fregature …

… Fonte : Libero (l’articolo è questo)

(…) il 70% delle insolvenze è concentrato tra i clienti che hanno ottenuto finanziamenti per più di 500mila euro. In totale si tratta di 9.300 posizioni e il tasso di insolvenza cresce all’aumentare del finanziamento. La percentuale maggiore dei cattivi pagatori (32,4%) si trova fra quanti hanno ottenuto più di tre milioni di euro. Ovviamente un tasso di mortalità così elevato sulle posizioni più importanti apre molti interrogativi sulla gestione. Anche perché la gran parte dei problemi nasce dopo l’acquisizione di Antonveneta. Prestiti concessi nel 2008 che finiscono a sofferenza nel 2014. Certo sono gli anni della grande crisi. Ma non solo. La scansione dei tempi dice anche un’altra cosa: Mussari e Vigni hanno concesso i crediti. Profumo e Viola hanno dovuto prendere atto che erano diventati fuffa. (…)
Sarebbe bello se il governo Gentiloni, prima di staccare l’assegno da 20 miliardi di €uro, ponesse una sola condizione: che vengano resi noti i nomi dei primi 200 debitori insolventi, ad esempio.

Considerato che lo Stato italiano si accolla il debito di un privato (MPS) sarebbe una condizione più che normale … in un paese normale.

Sì o No …

… se per te non votare più per il senato significa comunque democrazia, vota sì;

… se per te è normale che sia Bruxelles a decidere quello che va bene per l’Italia e non i cittadini italiani, vota sì;

… se a te non frega una beneamata minchia che la sovranità NON appartenga più al popolo, vota sì

 

Vota sì se vuoi una vita da schiavo “perché ce lo chiede l’europa”.

Ma lo sapete l’inglese…???

… “Banche via dalla Gb a inizio 2017 causa Brexit”.Il Sole 24ore (l’articolo lo trovate qui)

… “Brexit, Bba: grandi banche in fuga dalla Gran Bretagna nel 2017” RAINews24 (questo)

… “BBA chief warns some bankers could leave London if City does not get strong Brexit deal” L’articolo in inglese è questo

A confrontare il testo originale con le versioni italiche si rimane un po’ spiazzati … perché la traduzione corretta dall’inglese differisce e molto da quella propinata dai vari articolisti italici.

Il presidente della BBA (British Banker Association) avverte (warns) che alcune (some) banche (non è specificato se grandi o piccole) potrebbero (could) lasciare Londra se (if) …

Dove sta la fuga nel 2017 delle grandi banche dato per sicuro dai nostri organi di disinformazione?

Signori giornalisti … ma voi l’inglese lo sapete???

 

 

“Monte Bianco – sfida verticale” …

… di seguito alcuni scorci che il nuovo reality di RAI2 “Monte Bianco – sfida verticale” non ci ha fatto vedere e, temo, non ci farà vedere anche nelle prossime puntate.

La testata della Val Ferret, dove è posto il campo base del reality …IMG_0393

Sua maestà il Monte Bianco, appena sopra il Rif. Bertone …IMG_0406

La Val Veny con le Pyramides Calcaires, l’Aiguille Noire de Peuterey e il Monte Bianco …IMG_0391

Le Pyramides Calcaires e il versante ovest del Monte Bianco dal Col Chavanne …Col Chavanne Trail Magasine

Dalla RAI mi sarei aspettato di più, una maggiore attenzione alle inquadrature suggestive in grado di veicolare in pochi secondi emozioni e curiosità. Invece, niente: solo inquadrature dozzinali e riprese troppo “strette”. Nessuna panoramica delle due vallate e, peggio ancora, nessuna inquadratura per la presenza incombente del Monte Bianco.

La RAI è riuscita a fare un reality sul Bianco senza farlo vedere, se non di sfuggita nella sigla di apertura.